Seminare la Parola di Dio … Nonostante i risultati

“Ascolta questo! Un seminatore uscì per seminare. ” Marco 4: 3

Questa linea inizia la familiare parabola del seminatore. Siamo consapevoli dei dettagli di questa parabola in quanto il seminatore semina sul sentiero, su un terreno roccioso, tra le spine e, infine, su un buon terreno. La storia rivela che dobbiamo sforzarci di essere come quel “buon terreno” in quanto dobbiamo ricevere la Parola di Dio nelle nostre anime, permettendole di essere coltivate in modo che possa crescere in abbondanza.

Ma questa parabola rivela qualcosa in più che potrebbe facilmente essere perso. Rivela il semplice fatto che il seminatore, per piantare almeno alcuni semi in un terreno buono e fertile, deve agire. Deve agire andando avanti diffondendo semi in abbondanza. Mentre lo fa, non deve scoraggiarsi se la maggior parte del seme che ha seminato non riesce a raggiungere quel buon terreno. Il sentiero, il terreno roccioso e il terreno spinoso sono tutti luoghi in cui si semina il seme ma alla fine muore. Solo uno dei quattro luoghi identificati in questa parabola produce crescita.

Gesù è il Seminatore Divino e la Sua Parola è il Seme. Pertanto, dovremmo renderci conto che siamo anche chiamati ad agire nella Sua persona seminando il seme della Sua Parola nelle nostre stesse vite. Proprio come è disposto a seminare con la realizzazione che non tutti i semi produrranno frutti, così anche noi dobbiamo essere pronti e disposti ad accettare questo stesso fatto.

La verità è che, molto spesso, il lavoro che offriamo a Dio per l’edificazione del Suo Regno produce alla fine pochi o nulli frutti manifesti. I cuori si induriscono e il bene che facciamo, o la Parola che condividiamo, non cresce.

Una lezione che dobbiamo trarre da questa parabola è che la diffusione del Vangelo richiede sforzo e impegno da parte nostra. Dobbiamo essere disposti a lavorare e lavorare per il Vangelo, indipendentemente dal fatto che le persone siano o meno disposte a riceverlo. E non dobbiamo permetterci di scoraggiarci se i risultati non sono quelli che speravamo.

Rifletti, oggi, sulla missione che ti è stata data da Cristo per diffondere la Sua Parola. Dì “Sì” a quella missione e poi cerca modi, ogni giorno, per seminare la Sua Parola. Aspettatevi gran parte dello sforzo che fate purtroppo per portare piccoli frutti in modo manifesto. Tuttavia, abbiate profonda speranza e fiducia nel fatto che parte di quel seme raggiungerà il suolo che nostro Signore desidera che raggiunga. Impegnati nella semina; Dio si preoccuperà per il resto.

Signore, mi rendo disponibile a te ai fini del Vangelo. Prometto di servirti ogni giorno e mi impegno a essere un seminatore della tua divina Parola. Aiutami a non concentrarmi troppo sui risultati dello sforzo che faccio; piuttosto aiutami ad affidare quei risultati solo a te e alla tua divina provvidenza. Gesù io credo in te.

Articoli correlati