Usa la Liturgia delle Ore per coltivare il tempo della famiglia

La preghiera non è sempre facile per me, in particolare la preghiera estemporanea: mettere i miei pensieri, bisogni e desideri di fronte a Dio dalla cima della mia testa. Quando mi sono reso conto che il modo di insegnare a mio figlio a pregare sarebbe pregando con lui, ho provato a usare un semplice formato: “Cosa vuoi ringraziare Dio per oggi?”, Chiedevo. La risposta era spesso tanto sciocca quanto profonda: “Stupido”, rispondeva. “E da moon and stahs”. Seguirei chiedendo chi dovremmo chiedere a Dio di benedire. La sua risposta fu lunga; avrebbe elencato amici di asili nido, insegnanti, famiglia allargata e, naturalmente, mamma e papà.

Queste preghiere hanno funzionato bene per coricarsi, ma per cena il voto “Dio è grande. Dio è buono. Ringraziamolo per il nostro cibo ”. Ho aperto una nuova lattina di vermi quando ho introdotto l’idea che potremmo dire “lei” anziché “lui”.

(Ha preso rapidamente piede, ma sono sicuro che questo è stato fastidioso – almeno – per i suoi insegnanti di scuola materna cattolica.)

Quindi ci siamo rivolti all’ufficio quotidiano, un altro nome per la Liturgia delle Ore, dopo che un amico ha creato un opuscolo di preghiera con i salmi, le letture delle Scritture e le preghiere per ogni giorno. Ha usato una forma abbreviata pensata per la devozione individuale e familiare. Avere un libretto di preghiera portatile e facile da usare significava che non c’era ricerca delle letture e delle preghiere del giorno giusto.

La mia famiglia ci ha provato durante la cena una sera. E intendo a cena. Non prima con le candele accese, ma veramente durante – con sandwich di formaggio grigliato letteralmente in bocca insieme alle preghiere. Tra un sorso di vino (si abbina molto bene con l’umile formaggio grigliato), io e mio marito ci siamo scambiati tra la lettura delle Scritture e il salmo. Abbiamo detto la preghiera del Signore insieme e abbiamo finito con la preghiera conclusiva.

Ho pensato che questo rituale alla fine avrebbe portato a domande da parte di mio figlio e ad alcune buone discussioni quando ha iniziato a capire le parole delle Scritture. Non mi aspettavo che in pochi mesi, a 2 anni, avrebbe iniziato a recitare la preghiera del Signore a memoria. Quindi iniziò ad estendere le braccia e alzare i palmi delle mani nella posizione degli orani mentre pregava. E se non avessimo tirato fuori il libretto di preghiera, sarebbe andato a pescarlo dal cassetto della cucina per chiederlo.

Quando avevamo promesso di crescere e formare nostro figlio in una vita di Cristo al suo battesimo, non avevamo idea che anche lui ci avrebbe guidato e formato.

Gesù disse ai suoi discepoli che ogni volta che due o più fossero radunati nel suo nome, sarebbe stato presente. La maggior parte di noi lo sa bene “due o più”, ma quanto spesso preghiamo con gli altri al di fuori della Messa? L’esperienza di pregare a casa con la mia famiglia mi ha trasformato e, oserei dire, anche mio marito e mio figlio. Incontriamo ancora alcune preghiere estemporanee, ma molto spesso ci rivolgiamo alla Liturgia delle Ore. Le parole di queste preghiere sono articolate e belle, la loro forma antica. Personalmente, queste preghiere danno suono e struttura ai desideri della mia anima. Questa forma di preghiera risuona semplicemente con me.

Le otto ore seguono la Liturgia benedettina delle Ore, un modello che consente otto occasioni di riposo e preghiera durante il giorno. Ogni ora ha un nome che risale alla storia monastica paleocristiana. Le famiglie interessate a provare questa forma di preghiera non dovrebbero sentirsi obbligate a rispettare l’ora designata per un particolare momento della giornata, sebbene sia certamente un’opzione e una ricerca santa! Sono lì semplicemente come punti di partenza.

Ecco alcuni suggerimenti su come la tua famiglia potrebbe pregare l’ufficio quotidiano:

• Prega le lodi (preghiera del primo mattino) a colazione prima che la famiglia si disperda e segua le sue strade separate per la giornata. Le lodi sono particolarmente brevi e dolci e quindi una buona scelta quando il tempo è limitato.

• Termina la giornata con la preghiera della sera prima che tutti vadano a letto. È un ottimo fermalibri per una giornata iniziata con le lodi. Queste ore ci ricordano come ogni giorno della vita sia un dono santo.

• Quando il tempo lo consente, trascorri qualche minuto in meditazione silenziosa. Fai una pausa di un momento o due per consentire a pensieri e idee di insinuarsi nella coscienza, quindi chiedi ai membri della famiglia di condividere ciò che è nei loro cuori.

• Usa la forma che più ti piace (o mescola e abbina) ogni giorno per insegnare una particolare preghiera (come la preghiera del Signore) ai bambini. Quando pongono le domande difficili, ponderale e rispondi con onestà. “Non lo so” è una risposta accettabile. Personalmente, credo che abbia valore nel far vedere ai bambini che gli adulti non hanno tutte le risposte. Il mistero è al centro della nostra fede. Non sapere non è lo stesso di non voler sapere. Piuttosto, possiamo essere stimolati a meravigliare e meravigliarci dell’incredibile amore e potere creativo di Dio.

• Esercitati con i bambini più grandi a condurre le preghiere quando sei riunito insieme. Lascia che scelgano l’ufficio, nonostante l’ora del giorno. Invitali a chiedere a ciascun membro della famiglia di rispondere alle domande sulla meditazione.

• Quando non riesci a dormire o ti ritrovi sveglio ad un’ora assurdamente tardiva o precoce, prega l’ufficio di vigilanza e goditi l’immobilità di questo momento della giornata.

La cosa più importante da ricordare è che non dovresti essere troppo preso da un sacco di morsi . Piuttosto, come mi disse una volta un saggio direttore spirituale, considera le lattine . Non preoccuparti se non sei in grado di pregare ogni giorno. O se l’unica volta che preghi per te è in macchina mentre trasporti i bambini da scuola alla pratica del calcio. Questi sono tutti momenti santi in cui inviti la presenza dello Spirito Santo. Rallegrati di loro.

Articoli correlati