la mistica

Natuzza Evolo e Padre Pio: il loro primo incontro

Natuzza Evolo non aveva mai lasciato la sua famiglia per più giorni ma desiderava da tempo essere confessata da Padre Pio, il frate dalle stimmate. Natuzza desiderava condividere il suo dolore, confidargli i suoi tormenti interiori e ricevere la sua benedizione. Si videro una sola volta nel 1962 a San Giovanni Rotondo.

Furono i coniugi Libero e Italia Giampà ad accompagnarla a San Giovanni Rotondo. Padre Pio aveva 75 anni e la Evolo quasi 38. Proprio in quel periodo i segni della sua partecipazione alla passione di Cristo stavano diventando più visibili, più dolorosi e costanti.

Quali parole Padre Pio aveva riservato per Natuzza?

La Chiesa di Santa Maria delle Grazie era gremita, la donna aspettava il suo turno per la confessione quando un frate venne a cercarla. Padre Pio fu avvertito della sua presenza racconta Don Pasquale Barone, direttore spirituale di Natuzza. Anche tu sei arrivata qui, esclamò il frate. Quando lei si inginocchiò per ricevere la benedizione, Padre Pio le disse alzati tu non ne hai bisogno: la benedizione ce l’hai direttamente da Gesù. I testimoni che li videro insieme ebbero l’impressione che si conoscessero da tempo.

L’incontro fu provvidenziale anche in vista degli assalti diabolici del maligno che si sarebbero intensificati nella vita della Evolo e contro i quali Padre Pio aveva maturato un’eroica resistenza. Uniti nell’infinito amore di quel si totale hanno portato entrambi piaghe simili a quelle di Gesù che nascosero per non destare l’attenzione sul loro doloroso dono. E verso tutte e due con le loro ferite misteriose Padre Agostino Gemelli manifestò la stessa cruda severità.

Il legame a distanza tra il frate e la mistica continua negli anni. Attraverso incontri in spirito come li chiamava Natuzza  con le bilocazioni di Padre Pio. Don Pasquale Barone ricorda che la Evolo ebbe in visione il frate da Pietrelcina tre giorni prima della sua morte. Fu proprio in quella visione che le consegno il suo messaggio. Prega per le mie sofferenze perché sono all’apice, fra poco le mie finiranno e inizieranno le tue le disse San Pio. Come se fosse stato un passaggio di testimone.

Oggi, il 13 maggio, è la festa della Madonna di Fatima

Oggi, il 13 maggio, è la festa della Madonna di Fatima

Cos'è la Pentecoste? E i simboli che la rappresentano?

Cos'è la Pentecoste? E i simboli che la rappresentano?

Dieci modi per celebrare maggio, il mese di Maria

Dieci modi per celebrare maggio, il mese di Maria

Pompei, tra i scavi e la Beata Vergine del Rosario

Pompei, tra i scavi e la Beata Vergine del Rosario

Prima Comunione, perché è importante festeggiare

Prima Comunione, perché è importante festeggiare

Perché bisogna essere caritatevoli ?

Perché bisogna essere caritatevoli ?

San Giuseppe: rifletti, oggi, sulla sua vita quotidiana ordinaria e “insignificante”

San Giuseppe: rifletti, oggi, sulla sua vita quotidiana ordinaria e “insignificante”