oltre il perdono

Oltre il perdono, meditazione del giorno

Oltre il perdono: Nostro Signore qui stava dando consulenza legale riguardo a un procedimento penale o civile e su come evitare un procedimento giudiziario? Certamente no. Ci stava presentando un’immagine di Sé come il giusto giudice. E ci esortava a mostrare misericordia a chiunque potesse essere visto come il nostro “avversario”.

“Accontentati rapidamente del tuo avversario mentre vai in campo. Altrimenti il ​​tuo avversario ti consegnerà al giudice e il giudice ti consegnerà alla guardia e sarai gettato in prigione. Amen, ti dico, non sarai rilasciato finché non avrai pagato l’ultimo centesimo. Matteo 5:26

Il perdono di un altro è essenziale. Non può mai essere trattenuto. Ma il perdono in realtà non è nemmeno sufficiente. L’obiettivo finale deve essere la riconciliazione, che va molto oltre. In questo vangelo di cui sopra, Gesù ci esorta a “stabilirci” con i nostri avversari, implicando la riconciliazione. La versione RSV della Bibbia lo dice in questo modo: “Fai presto amicizia con il tuo accusatore …” Lavorare per promuovere un ‘”amicizia” con qualcuno che ti ha accusato, specialmente se è un’accusa falsa, va ben oltre il semplice perdonarlo.

Riconciliarsi con un altro e ristabilire una vera amicizia significa non solo perdonare, ma anche fare tutto il possibile per assicurarti di ristabilire una relazione d’amore con quella persona. Significa che entrambi vi siete lasciati alle spalle il vostro rancore e ricominciate da capo. Naturalmente, ciò richiede che entrambe le persone cooperino in amore; ma, da parte tua, significa che lavori duramente per stabilire questa riconciliazione.

Pensa a qualcuno che ti ha ferito e, di conseguenza, il tuo rapporto con loro è stato danneggiato. Hai perdonato in preghiera quella persona davanti a Dio? Hai pregato per quella persona e hai chiesto a Dio di perdonarla? Se è così, allora sei pronto per il prossimo passo di metterti in contatto con loro innamorati per riparare la tua relazione. Questo richiede grande umiltà, soprattutto se l’altra persona è stata la causa del dolore e soprattutto se non ti ha detto parole di dolore, chiedendoti perdono. Non aspettare che lo facciano. Cerca dei modi per dimostrare a quella persona che la ami e che vuoi curare il dolore. Non tenere il loro peccato davanti a loro e non tenere rancore. Cerca solo amore e misericordia.

Gesù conclude questa esortazione con parole forti. In sostanza, se non fai tutto il possibile per riconciliare e ristabilire la tua relazione, ne sarai ritenuto responsabile. Anche se all’inizio può sembrare ingiusto, chiaramente non lo è, perché questa è la profondità della misericordia che nostro Signore ci offre ogni giorno. Non saremo mai adeguatamente dispiaciuti per il nostro peccato, ma Dio perdona e si riconcilia comunque con noi. Che grazia! Ma se non offriamo la stessa misericordia agli altri, limitiamo essenzialmente la capacità di Dio di offrirci questa misericordia e ci sarà richiesto di ripagare “l’ultimo centesimo” del nostro debito verso Dio.

Oltre il perdono: rifletti, oggi, sulla persona che ti viene in mente con la quale hai bisogno di riconciliarti completamente e riaccendere un rapporto d’amore. Pregate per questa grazia, impegnatevi in ​​essa e cercate le opportunità per farlo. Fallo senza riserve e non rimpiangerai mai la tua decisione.

Preghiera: Mio misericordiosissimo Signore, ti ringrazio per avermi perdonato e per avermi amato con tanta perfezione e totalità. Grazie per esserti riconciliato con me nonostante la mia imperfetta contrizione. Dammi un cuore, caro Signore, che cerca sempre di amare il peccatore nella mia vita. Aiutami a offrire misericordia nella massima misura a imitazione della tua divina misericordia. Gesù io credo in te.

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Rifletti, oggi, sulle lodi che dai e ricevi

Rifletti, oggi, sulle lodi che dai e ricevi

Lo stupore della fede, meditazione di oggi

Lo stupore della fede, meditazione di oggi

Meditazione di oggi: non trattenere niente

Meditazione di oggi: non trattenere niente