la distanza in una relazione

Relazioni a distanza, come gestirle?

Sono molte le persone che oggi vivono le relazioni a distanza con il proprio partner. In questo periodo poi è molto complicato gestirle, purtroppo la pandemia ha moltiplicato le distanze e l’isolamento a causa dei divieti di spostamenti. Vivere la relazione a distanza è dura, ma non impossibile.

È evidente che un rapporto a distanza è difficile da alimentare perché non sempre è tutto rosa e fiori ma non per questo lo si deve escludere. Questo tipo di rapporto richiede motivazione nella capacità della coppia di funzionare nella quotidianità. Uno dei principi fondamentali su cui le relazioni a distanza sono fondate è la fiducia. In mancanza di questa ci si ritrova nella gelosia, nel sospetto costante. Poi c’è la il calore, la manifestazione fisica dell’affetto. Se non si comunica anche con un tenero abbraccio, della relazione resta ben poco.

L’altro elemento è l’idea di una prospettiva comune, infatti dopo un po’ i rapporti tendono a fortificarsi con l’idea di costruire qualcosa insieme. A questo punto bisogna capire se stando lontani i due partner vedono la stessa prospettiva. Poi c’è la complicità che aumenta l’intesa. Rappresenta il frutto di un’ intesa maturata nel tempo. La complicità si nutre di virtù come la sincerità, la confidenza, l’intimità.

Relazioni a distanza: ritrovarsi nella preghiera

Lasciate entrare Dio nella vostra relazione perché rappresenta la base su cui poggiare il vostro rapporto. Datevi un appuntamento invisibile ogni giorno nella preghiera. Che vi vediate o meno, che siate vicini o lontani, siate insieme nella mano di Dio, il cuore di Cristo è la via più breve da un cuore all’alto. L‘Eucaristia è il luogo dove la comunità coniugale si rinnova, si purifica e si fortifica. Il nostro Dio è un Dio buono che ci conosce da sempre, che conosce il nostro bene. Lui parla ai nostri cuori, ascoltiamolo. Ma parla anche attraverso i sacramenti e con la parola di Dio. Fondiamo il nostro cammino sulla parola.

Nei momenti difficili i sentimenti inizieranno a vacillare e la paura prenderà il sopravvento. Solo la parola di Dio rimarrà in piedi a guidarci come faro nella notte. Ricordiamoci che se l’amore è costruito su basi solide si rafforzerà e preparerà entrambi ad affrontare sfide ancora maggiori.

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Senso di colpa: cos'è e come liberarsene?

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: gli attacchi del maligno

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Meditazione di oggi: la grandezza di San Giuseppe

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Vocazione religiosa: che cos'è e come si riconosce?

Rifletti, oggi, sulle lodi che dai e ricevi

Rifletti, oggi, sulle lodi che dai e ricevi

Lo stupore della fede, meditazione di oggi

Lo stupore della fede, meditazione di oggi

Meditazione di oggi: non trattenere niente

Meditazione di oggi: non trattenere niente