Rifletti, oggi, su questa chiamata eccezionalmente gloriosa che ti è stata data per essere Cristo per un altro

“La messe è abbondante ma gli operai sono pochi; quindi chiedi al padrone della messe di inviare operai per la sua messe “. Matteo 9: 37–38

Cosa vuole Dio da te? qual è la tua missione? Alcuni ferventi cristiani possono sognare di diventare un popolare evangelista. Alcuni possono sognare di compiere atti di carità eroici che vengono lodati da tutti. E altri potrebbero desiderare di vivere una vita di fede molto tranquilla e nascosta, vicino alla famiglia e agli amici. Ma cosa vuole Dio da TE?

Nel passaggio sopra, Gesù esorta i suoi discepoli a pregare per “operai per la sua messe”. Puoi essere certo di essere tra gli “operai” di cui parla nostro Signore. È facile pensare che questa missione sia per altri, come sacerdoti, religiosi e laici evangelisti a tempo pieno. È facile per molti concludere che non hanno molto da offrire. Ma niente potrebbe essere più lontano dalla verità.

Dio vuole usarti in modi eccezionalmente gloriosi. Sì, “eccezionalmente glorioso!” Ovviamente, ciò non significa che sarai il prossimo evangelista di YouTube più popolare o che entrerai sotto i riflettori come ha fatto Santa Madre Teresa. Ma il lavoro che Dio vuole da te è reale e importante quanto qualsiasi dei più grandi santi dell’antichità o che sono vivi oggi.

La santità di vita si scopre nella preghiera ma anche nell’azione. Mentre preghi ogni giorno e ti avvicini a Cristo, Egli ti esorterà a “Guarire i malati, risuscitare i morti, purificare i lebbrosi, scacciare i demoni” ( Matteo 10: 8) come prosegue il Vangelo di oggi. Ma Lui ti chiamerà a farlo in un modo unico all’interno della tua vocazione. Il tuo dovere quotidiano non deve essere ignorato. Allora chi sono nei tuoi incontri quotidiani coloro che sono malati, morti, lebbrosi e indemoniati? Molto probabilmente sono tutti intorno a te, in un modo o nell’altro. Prendiamo, ad esempio, coloro che sono “lebbrosi”. Questi sono coloro che sono gli “scarti” della società. Il nostro mondo può essere duro e crudele e alcuni potrebbero sentirsi persi e soli. Chi conosci che potrebbe rientrare in questa categoria? Chi ha bisogno di un po ‘di incoraggiamento, comprensione e compassione? Dio ti ha dato un dovere quotidiano che non ha dato ad un altro e, per questo motivo, ci sono alcuni che hanno bisogno del tuo amore. Cercali, raggiungili, condividi Cristo con loro, sii lì per loro.

Rifletti, oggi, su questa chiamata eccezionalmente gloriosa che ti è stata data per essere Cristo per un altro. Abbraccia questo dovere d’amore. Considerati chiamato ad essere un lavoratore di Cristo e impegnati per il pieno e glorioso adempimento di questa missione, indipendentemente da come deve essere vissuta nella tua vita.

Mio caro Signore, mi impegno nella Tua missione divina. Scelgo te e la tua santa volontà per la mia vita. Mandami, caro Signore, a coloro che hanno più bisogno del tuo amore e della tua misericordia. Aiutami a sapere come posso portare quell’amore e quella misericordia a coloro che mi sono stati affidati in modo che sperimentino nella loro vita la Tua grazia gloriosa e salvifica. Gesù io credo in te.

Meditazione: di fronte alla croce con coraggio e amore

Meditazione: di fronte alla croce con coraggio e amore

Il suicidio: segnali d'allarme e prevenzione

Il suicidio: segnali d'allarme e prevenzione

Meditazione del giorno: la vera grandezza

Meditazione del giorno: la vera grandezza

Relazioni a distanza, come gestirle?

Relazioni a distanza, come gestirle?

Meditazione: la misericordia va in entrambe le direzioni

Meditazione: la misericordia va in entrambe le direzioni

Meditazione del giorno: Trasfigurato nella gloria

Meditazione del giorno: Trasfigurato nella gloria

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?