Cosa succede a un cristiano dopo la morte?

Non piangere per il bozzolo, perché la farfalla è volata. Questo è il sentimento quando muore un cristiano. Mentre ci rattristiamo per la perdita della morte di un cristiano, gioiamo anche del fatto che la persona amata sia entrata in paradiso . Il nostro lutto per il cristiano è mescolato con speranza e gioia.

La Bibbia ci dice cosa succede quando un cristiano muore
Quando un cristiano muore, l’anima della persona viene trasportata in cielo per stare con Cristo. L’ apostolo Paolo ne parlò in 2 Corinzi 5: 1-8:

Perché sappiamo che quando questa tenda terrena in cui viviamo viene abbattuta (cioè quando moriamo e lasciamo questo corpo terreno), avremo una casa in cielo, un corpo eterno fatto per noi da Dio stesso e non da mani umane . Ci stanchiamo dei nostri corpi attuali e desideriamo ardentemente indossare i nostri corpi celesti come nuovi vestiti … vogliamo indossare i nostri nuovi corpi in modo che questi corpi morenti vengano inghiottiti dalla vita … lo sappiamo da tanto tempo poiché viviamo in questi corpi non siamo a casa con il Signore. Perché viviamo credendo e non vedendo. Sì, siamo pienamente fiduciosi e preferiremmo essere lontani da questi corpi terreni, perché allora saremo a casa con il Signore. (NLT)
Parlando di nuovo ai cristiani in 1 Tessalonicesi 4:13, Paolo disse: “… vogliamo che tu sappia cosa accadrà ai credenti che sono morti, così non ti affliggerai come persone che non hanno speranza” (NLT).

Inghiottito dalla vita
A causa di Gesù Cristo che è morto ed è stato risuscitato , quando un cristiano muore, possiamo soffrire con la speranza della vita eterna. Possiamo soffrire sapendo che i nostri cari sono stati “inghiottiti dalla vita” in cielo.

L’evangelista e pastore americano Dwight L. Moody (1837-1899) disse una volta alla sua congregazione:

“Un giorno leggerai sui giornali che DL Moody di East Northfield è morto. Non crederci nemmeno una parola! In quel momento sarò più vivo di quanto non sia ora.”
Quando un cristiano muore viene accolto da Dio. Poco prima della morte lapidaria di Stefano in Atti 7, guardò in cielo e vide Gesù Cristo con Dio Padre , aspettandolo: “Guarda, vedo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo in piedi nel posto d’onore alla destra di Dio mano!” (Atti 7: 55-56, NLT)

Gioia nella presenza di Dio
Se sei un credente, il tuo ultimo giorno qui sarà il tuo compleanno nell’eternità.

Gesù ci ha detto che c’è gioia in cielo quando un’anima viene salvata: “Allo stesso modo, c’è gioia alla presenza degli angeli di Dio quando anche un solo peccatore si pente” (Luca 15:10, NLT).

Se il paradiso si rallegra della tua conversione, quanto più celebrerà la tua incoronazione?

Preziosa agli occhi del Signore è la morte dei suoi fedeli servitori. (Salmo 116: 15, NIV )
Sofonia 3:17 dichiara:

Il Signore tuo Dio è con te, il potente guerriero che salva. Si diletterà con te; nel suo amore non ti rimprovererà più, ma si rallegrerà di te con il canto. (NIV)
Il Dio che si diletta molto in noi, rallegrandosi di noi per il canto, ci saluterà sicuramente al traguardo mentre completiamo la nostra corsa qui sulla terra. Anche i suoi angeli e forse anche altri credenti che abbiamo conosciuto saranno lì per unirsi alla celebrazione.

Sulla terra amici e parenti soffriranno per la perdita della nostra presenza, mentre in cielo ci sarà una grande gioia!

Il pastore della Chiesa d’Inghilterra Charles Kingsley (1819-1875) disse: “Non è l’oscurità che andrai, perché Dio è luce. Non è solo, perché Cristo è con te. Non è un paese sconosciuto, perché Cristo è Là.”

L’eterno amore di Dio
Le Scritture non ci danno un quadro di un Dio indifferente e distaccato. No, nella storia del figliol prodigo , vediamo un padre compassionevole correre ad abbracciare suo figlio, felicissimo che il giovane sia tornato a casa (Luca 15: 11-32).

“… È semplicemente e del tutto nostro amico, nostro padre – il nostro più che amico, padre e madre – il nostro Dio infinito, perfetto per l’amore … È delicato al di là di tutto ciò che la tenerezza umana può concepire marito o moglie, familiare oltre tutto ciò che il cuore umano può concepire padre o madre “. – Ministro scozzese George MacDonald (1824-1905)
La morte cristiana è il nostro ritorno a casa da Dio; il nostro legame d’amore non sarà mai rotto per l’eternità.

E sono convinto che nulla potrà mai separarci dall’amore di Dio. Né la morte né la vita, né angeli né demoni, né le nostre paure per oggi né le nostre preoccupazioni per il domani – nemmeno i poteri dell’inferno possono separarci dall’amore di Dio. Nessuna potenza nel cielo sopra o nella terra sotto – in verità, nulla in tutta la creazione sarà mai in grado di separarci dall’amore di Dio che è rivelato in Cristo Gesù, nostro Signore. (Romani 8: 38-39, NLT)
Quando il sole tramonta per noi sulla terra, il sole sorgerà per noi in cielo.

La morte è solo l’inizio
Lo scrittore scozzese Sir Walter Scott (1771-1832) aveva ragione quando diceva:

“La morte: l’ultimo sonno? No, è il risveglio finale.”
“Pensa a quanto sia davvero impotente la morte! Invece di liberarci della nostra salute, ci introduce alle” ricchezze eterne “. In cambio di cattive condizioni di salute, la morte ci dà il diritto all’albero della vita che è per “la guarigione delle nazioni” (Apocalisse 22: 2). La morte potrebbe temporaneamente togliere i nostri amici da noi, ma solo per farci conoscere quella terra in cui non ci sono addii “. – Dr. Erwin W. Lutzer
“Dipende da esso, la tua ora morente sarà l’ora migliore che tu abbia mai conosciuto! Il tuo ultimo momento sarà il tuo momento più ricco, migliore del giorno della tua nascita sarà il giorno della tua morte.” – Charles H. Spurgeon.
In The Last Battle , CS Lewis fornisce questa descrizione del paradiso:

“Ma per loro era solo l’inizio della vera storia. Tutta la loro vita in questo mondo … era stata solo la copertina e il frontespizio: ora finalmente stavano iniziando il Capitolo Uno della Grande Storia che nessuno sulla terra ha letto: che continua all’infinito: in cui ogni capitolo è migliore di quello precedente. ”
“Per il cristiano, la morte non è la fine dell’avventura ma una porta da un mondo in cui i sogni e le avventure si restringono, verso un mondo in cui i sogni e le avventure si espandono per sempre”. –Randy Alcorn, Paradiso .
“In qualsiasi momento dell’eternità, possiamo dire ‘questo è solo l’inizio.’ ” –Anonimo
Niente più morte, dolore, pianto o dolore
Forse una delle promesse più eccitanti per i credenti di guardare al cielo è descritta in Apocalisse 21: 3-4:

Ho sentito un forte grido dal trono, che diceva: “Guarda, la casa di Dio è ora in mezzo al suo popolo! Vivrà con loro, e saranno il suo popolo. Dio stesso sarà con loro. Asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più morte, dolore, pianto o dolore. Tutte queste cose sono sparite per sempre. “

Articoli correlati