Rifletti, oggi, sull’insegnamento più difficile di Gesù con cui hai lottato

Gesù tornò in Galilea nella potenza dello Spirito e le sue notizie si diffusero in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe ed era lodato da tutti. Luca 4: 21–22a

Gesù aveva appena trascorso quaranta giorni nel deserto, digiunando e pregando prima di iniziare il Suo ministero pubblico. La sua prima tappa fu la Galilea, dove entrò nella sinagoga e lesse dal profeta Isaia. Tuttavia, subito dopo che le sue parole furono pronunciate nella sinagoga, fu cacciato dalla città e la gente cercò di gettarlo oltre la collina per ucciderlo.

Che contrasto scioccante. All’inizio Gesù fu “lodato da tutti”, come vediamo nel passaggio sopra. La sua parola si è diffusa a macchia d’olio in tutte le città. Avevano sentito parlare del Suo battesimo e della Voce del Padre che parlava dal Cielo, e molti erano curiosi ed entusiasti di Lui. Ma non appena Gesù iniziò a predicare il puro messaggio del Vangelo e quando iniziò a rivolgersi alla loro durezza di cuore, si rivolsero a Lui e cercarono la Sua vita.

A volte possiamo cadere nella trappola di pensare che il Vangelo avrà sempre l’effetto di riunire le persone come una cosa sola. Naturalmente, questo è uno degli obiettivi centrali del Vangelo: unirci nella Verità come unico popolo di Dio. Ma la chiave per l’unità è che l’unità è possibile solo quando tutti accettiamo la verità salvifica del Vangelo. Tutto. E questo significa che dobbiamo cambiare i nostri cuori, voltare le spalle alla testardaggine dei nostri peccati e aprire le nostre menti a Cristo. Purtroppo alcuni non vogliono cambiare e il risultato è la divisione.

Se trovi che ci sono aspetti dell’insegnamento di Gesù che sono difficili da accettare, rifletti sul passaggio sopra. Torna a questa reazione iniziale dei cittadini quando parlavano tutti di Gesù e Lo lodavano. Questa è la risposta giusta. Le nostre difficoltà con ciò che Gesù dice e ciò di cui ci chiama a pentirci non dovrebbero mai avere l’effetto di condurci all’incredulità piuttosto che a lodarlo in ogni cosa.

Rifletti, oggi, sull’insegnamento più difficile di Gesù con cui hai lottato. Tutto ciò che dice e tutto ciò che ha insegnato è per il tuo bene. Lodalo qualunque cosa accada e consenti al tuo cuore di lode di darti la saggezza di cui hai bisogno per capire tutto ciò che Gesù ti chiede. Soprattutto quegli insegnamenti che sono più difficili da accettare.

Signore, accetto tutto ciò che hai insegnato e scelgo di cambiare quelle parti della mia vita che non sono conformi alla tua santissima volontà. Dammi la saggezza per vedere la cosa da cui devo pentirmi e ammorbidire il mio cuore in modo che rimanga sempre aperto a Te. Gesù io credo in te

Meditazione: di fronte alla croce con coraggio e amore

Meditazione: di fronte alla croce con coraggio e amore

Il suicidio: segnali d'allarme e prevenzione

Il suicidio: segnali d'allarme e prevenzione

Meditazione del giorno: la vera grandezza

Meditazione del giorno: la vera grandezza

Relazioni a distanza, come gestirle?

Relazioni a distanza, come gestirle?

Meditazione: la misericordia va in entrambe le direzioni

Meditazione: la misericordia va in entrambe le direzioni

Meditazione del giorno: Trasfigurato nella gloria

Meditazione del giorno: Trasfigurato nella gloria

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?

Fare l'elemosina è una forma corretta di carità?