Dobbiamo perdonare e dimenticare?

Molte persone hanno sentito il cliché spesso usato riguardo ai peccati che altri hanno commesso contro di noi che dice: “Posso perdonare ma non posso dimenticare”. Tuttavia, è questo ciò che insegna la Bibbia? Dio ci tratta in questo modo?
Il nostro Padre celeste perdona ma non dimentica i nostri peccati contro di LUI? Ci dà temporaneamente un “passaggio” alle nostre numerose trasgressioni solo per ricordarcele in seguito? Anche se afferma che non ricorderà più i nostri peccati, potrà comunque ricordarli in qualsiasi momento?

Le Scritture sono chiare su ciò che significa per Dio perdonare le trasgressioni dei peccatori che si pentono. Ha promesso di essere misericordioso e di non ricordare mai più la nostra disobbedienza e di perdonarci permanentemente.

Poiché sarò misericordioso verso le loro ingiustizie, i loro peccati e la loro illegalità che non ricorderò mai più (Ebrei 8:12, HBFV per tutto)

Il Signore ha, e continuerà ad essere, misericordioso e gentile con noi e ci concederà abbondanza di misericordia. Alla fine, non ci tratterà secondo ciò che meritano i nostri peccati, ma per coloro che si pentono e vincono, perdonerà e dimenticherà tutte le loro trasgressioni fino a est da ovest (vedere Salmo 103: 8, 10 – 12 ).

Dio significa esattamente che dice! Il suo amore per noi, attraverso il sacrificio di Gesù (Giovanni 1:29, ecc.), È perfetto e completo. Se lo preghiamo sinceramente e ci pentiamo, attraverso e nel nome di Gesù Cristo che è diventato peccato per noi (Isaia 53: 4 – 6, 10 – 11), promette di perdonare.

Quanto è straordinario il suo amore in questo senso? Diciamo che dieci minuti dopo chiediamo a Dio, in preghiera, di perdonarci di alcuni peccati (cosa che fa), riportiamo su quegli stessi peccati. Quale sarebbe la risposta di Dio? Senza dubbio, sarebbe qualcosa come ‘Sins? Non ricordo i peccati che hai commesso! ‘

Come trattare gli altri
È semplice. Poiché Dio perdonerà e dimenticherà totalmente i nostri molti peccati, possiamo e dovremmo fare lo stesso per il peccato o due che i nostri simili commettono contro di noi. Perfino Gesù, in grande dolore fisico dopo essere stato torturato e inchiodato sulla croce , trovava ancora ragioni per chiedere a coloro che lo stavano uccidendo di essere perdonati delle loro trasgressioni (Luca 23:33 – 34).

C’è ancora qualcosa di più sorprendente. Il nostro Padre celeste promette che verrà un tempo in cui deciderà di non ricordare mai i nostri peccati perdonati nelle epoche dell’eternità! Sarà un momento in cui la verità sarà accessibile e conosciuta da tutti e dal punto in cui Dio deciderà MAI di ricordare, ricordando mai uno qualsiasi dei peccati che ognuno di noi ha commesso contro di lui (Geremia 31:34).

Quanto dovremmo prendere sul serio il comando di Dio di perdonare, nei nostri cuori, i peccati di ALTRI come fa per noi? Gesù, in quello che è noto nella Bibbia come il Sermone sul Monte , ha chiarito ciò che Dio si aspetta da noi e ci ha detto quali sono le conseguenze per non ubbidirgli.

Se ci rifiutiamo di trascurare e dimenticare ciò che gli altri ci hanno fatto, allora non perdonerà la nostra disobbedienza contro di lui! Ma se siamo disposti a perdonare gli altri di ciò che alla fine equivale a piccole cose, allora Dio è più che felice di fare lo stesso per noi su cose grandi (Matteo 6:14 – 15).

Non perdoniamo veramente, come Dio vuole che facciamo, a meno che non dimentichiamo anche noi.

Articoli correlati