Quando Dio ci parla nei nostri sogni

Dio ti ha mai parlato in un sogno?

Non l’ho mai provato da solo, ma sono sempre affascinato da coloro che lo hanno fatto. Come la guest blogger di oggi, Patricia Small, scrittrice e collaboratrice regolare di tanti blog . Potresti ricordare il suo sogno di una pozza d’acqua confortante e curativa dalla rivista Mysterious Ways .

Non è stata l’unica volta che Patricia ha trovato conforto da Dio in un sogno, però.

Ecco la sua storia …

“Tutto ciò di cui ho bisogno, la tua mano ha fornito, grande è la tua fedeltà, Signore a Me”. Quante volte ho offerto queste parole come preghiera di ringraziamento, mentre guardo indietro alla fedeltà di Dio a me.

Come quando avevo 34 anni e mi sono ritrovato da poco divorziato, da solo, dover ricominciare da capo finanziariamente e rendermi conto di quanto desiderassi disperatamente i bambini. Ero spaventato e chiedevo aiuto e conforto a Dio. E poi sono arrivati ​​i sogni.

Il primo arrivò nel mezzo della notte ed era così sorprendente che mi svegliai subito. Nel sogno, ho visto un arco arcobaleno parziale proprio sopra il mio letto. “Da dove viene?” Mi chiedevo prima di far ricadere la testa sul cuscino. Il sonno mi ha superato rapidamente, così come un secondo sogno. Questa volta, l’arco era cresciuto e ora era l’equivalente di mezzo arcobaleno. “Cosa nel mondo?” Ho pensato quando mi sono svegliato. “Signore, cosa significano questi sogni?”

Sapevo che gli arcobaleni possono essere un simbolo delle promesse di Dio e ho sentito Dio che cercava di dirmi le sue promesse in modo personale. Ma cosa stava dicendo? “Signore, se mi stai parlando, per favore fammi vedere un altro arcobaleno”, ho pregato. Sapevo che se il segno venisse da Dio, lo avrei saputo.

Due giorni dopo, mia nipote Suzanne di 5 anni venne a dormire. Era una bambina sensibile e spirituale. Il nostro momento preferito insieme è stato leggere storie prima di coricarci e poi dire le nostre preghiere serali. Non vedeva l’ora questa volta tanto quanto me. Quindi sono rimasto sorpreso quando, all’ora di andare a letto, l’ho sentita frugare tra le mie scorte d’arte invece di prepararmi per dormire.

“Posso acquerello, zia Patricia?” Mi ha chiesto.

“Bene, ora è ora di andare a letto”, dissi dolcemente. “Possiamo acquerello al mattino.”

La mattina presto fui svegliato da Suzanne che stava esaminando i miei materiali artistici. “Posso fare acquarello adesso, zia Patricia?” Disse. La mattina era fredda e ancora una volta ero perplesso dal fatto che lei volesse uscire dal suo letto caldo per andare ad acquerello. “Certo, tesoro”, dissi. Sono inciampato assonnato in cucina e sono tornato con una tazza di acqua per farle immergere il pennello.

Presto, a causa del freddo, tornai a letto. Avrei potuto facilmente tornare a dormire. Ma poi ho sentito la dolce vocina di Suzanne. “Sai cosa ti farò, zia Tricia?” Disse. “Ti farò un arcobaleno e ti metterò sotto l’arcobaleno.”

Questo è stato. L’arcobaleno che stavo aspettando! Riconobbi la voce di mio padre e arrivarono le lacrime. Soprattutto quando ho visto il dipinto di Suzanne.

Io, sorridendo con un gigantesco arcobaleno sopra di me, le mie mani alzate verso il cielo. Un segno della promessa di Dio. Che non mi avrebbe mai lasciato, che mi ha sempre avuto. Che non ero solo.

I pettegolezzi sono un peccato?

I pettegolezzi sono un peccato?

Chiesa: la verginità consacrata

Chiesa: la verginità consacrata

Discussione del giorno "sesso prima del matrimonio"

Discussione del giorno "sesso prima del matrimonio"

Chiesa: differenza tra madrina e comare di fazzoletto

Chiesa: differenza tra madrina e comare di fazzoletto

l'incesto: perché la chiesa lo condanna?

l'incesto: perché la chiesa lo condanna?

3 cose da fare per avere un rapporto con Dio

3 cose da fare per avere un rapporto con Dio

Santità e Santi :chi sono?

Santità e Santi :chi sono?